Minimalismo e decluttering

18 maggio 2018 Lascia il tuo commento

Avete mai sentito parlare di minimalismo o di decluttering? Per chi ne fosse ancora distante o non sapesse di cosa si tratta ecco una breve spiegazione.

Innanzitutto si tratta di uno stile di vita.

Minimalismo, ovvero l’arte della semplificazione quotidiana. Per il minimalismo ciò che conta realmente è l’essenziale e quindi l’eliminazione di tutto ciò che è superfluo.
Decluttering, è lo strumento attraverso il quale arrivare al minimalismo.

I due concetti sembrano molto distanti da quello che potrebbe essere un ambiente di lavoro, ma pensandoci bene, in realtà si tratta di qualcosa che si potrebbe facilmente includere a livello di concept ed ottimizzazione del proprio tempo.

1. Pulizia negli strumenti di lavoro
Perchè non rendere più efficienti i propri strumenti di lavoro? Nel caso di un Computer, fare pulizia ed eliminare i files che non servono, che non si sono mai utilizzati e mettere su un HD esterno i lavori completati (per chi si occupa di grafica tenere solo i files definitivi e non le 100 versioni precedenti).
Nel caso di uno Smartphone, eliminare le immagini che non ci servono o non sono dei ricordi (l’etichetta di quel tal prodotto in vendita al super mercato), eliminare le App che non si sono mai usate etc etc

2. Newsletter, che tormento
Disiscriversi dalle newsletter che in realtà non leggiamo potrebbe essere molto utile per risparmiare tempo, quindi invece di farle finire nello spam, o segnarle come già lette quando non è vero, man mano potrebbe essere utile cancellare la propria iscrizione.

3. Pulire la scrivania
Sembra scontato, ma c’è sempre quel foglietto che pensavamo di aver perso e invece spunta fuori dopo mesi e mesi, se invece mantenessimo la scrivania in ordine (e i cassetti e il portapenne etc etc) risparmieremmo tempo e troveremmo tutte immediatamente.

4. Gestire un archivio
Che significa: mettere sempre ben in ordine le fatture che emettiamo e quelle delle nostre spese dividendole in cartelle (fisiche o virtuali).

Ovviamente tutte queste pulizie devono essere funzionali alle vostre esigenze. Ma un consiglio è buttare via anche un paio di giornate a riorganizzare i propri strumenti, per riuscire a risparmiare molto più tempo successivamente.

Il minimalismo è semplicemente uno strumento che puoi usare per rimuovere quello che ti sta distraendo da ciò che conta nella tua vita.

Vi lascio un paio di link/libri da cui prendere spunto:
Fai spazio nella tua vita. Come trovare la felicità con l’arte dell’essenziale perchè i giapponesi sono i maestri del minimalismo e non poteva mancare Il magico potere del riordino di Marie Kondo.
Minimalism: Live a Meaningful Life, Joshua Fields Millburn e Ryan Nicodemus hanno fatto anche un documentario sul tema (disponibile su Netflix)
E un blog interessante Break the twich