Come aumentare la propria produttività

9 maggio 2018 Lascia il tuo commento

Essere produttivi e mantenere alta l’attenzione sul proprio lavoro può essere difficile, soprattutto per un freelance: dalle distrazioni costanti alle interruzioni improvvise, ogni tanto serve una piccola spinta o un consiglio per mantenere il focus su ciò che si sta facendo.

Se ti capita di avere uno di quei giorni nei quali la distrazione è la tua collega preferita, qui ci sono alcuni consigli per rispostare l’ago della bilancia sulla giusta traiettoria.

1. Tieni traccia delle task della giornata e quanto ci impieghi a svolgerle
Il primo passo verso il viaggio della produttività è certamente tenere traccia delle attività che si svolgono e dei loro tempi. Quanto ci impieghi a rispondere a tutte le email? È un tempo ragionevole?

NB: Il tempo è denaro e, soprattutto per un freelance, va ottimizzato al massimo. Online puoi trovare alcune risorse che aiutano a mantenere organizzate le task, ad esempio Trello, ma magari dedicheremo un post ad hoc su questo tema

2. Scrivi una lista di obiettivi e priorità
È vero nell’era digitale scrivere una lista a mano può sembrare strano, ma a volte è ben più efficace rispetto a vedere la lista su un monitor.

NB: Tienila ben in vista davanti a te e cancella gli obiettivi mano a mano che li raggiungi, vuoi mettere la soddisfazione?

3. Assegnati ogni giorno un compito da completare
Niente è meglio di spegnere il computer sapendo di aver concluso uno degli innumerevoli step che completano un progetto. Tim Ferriss ha detto: “Focalizza sull’essere produttivo e non sull’essere impegnato”

NB: Il tuo nuovo mantra al lavoro dovrà essere SMITN è l’acronimo di Single Most Important Task Now

4. Organizza il tuo spazio di lavoro
Perchè perdere tempo a cercare la pinzatrice che era rimasta sommersa sotto le carte per il commercialista? Mantenere la scrivania e i cassetti in ordine ci farà sempre risparmiare moltissimo tempo

5. Fissa la tua sveglia 15 minuti prima
Potresti rimanere sorpreso di quanto 15 minuti possano cambiare la vita.

6. Guarda le email due volte al giorno
Statisticamente rispondere alle email è una delle attività che richiedono più tempo. Controlla le email due volte al giorno: quando arrivi in ufficio al mattino e dopo pranzo, fai una scrematura suddividendole in importanti, poco importanti, per niente importanti e rispondi di conseguenza.

NB: Si potrebbero dedicare capitoli di libri a come gestire la casella email

7. Stabilisci un momento di relax a metà giornata
A volte distrarsi serve a focalizzare meglio sui progetti, a volte è necessario spostare la propria attenzione su qualcosa di poco impegnativo per potersi concentrare meglio o diversamente su un progetto. Quindi invece di passare un’ora a fissare il monitor senza concludere nulla, a volte è meglio concedersi 15 minuti altrove.

NB: Se nonostante la pausa non si riesce a focalizzare, meglio cambiare task

8. Scegli la giusta colonna sonora
Che si tratti di rock, hip-hop o musica classica, la musica può aiutarci ad essere più produttivi.

9. Lavori da casa? Vestiti come se dovessi uscire
Spesso quando si lavora da casa si tende a mettere in primo piano la comodità lasciandosi andare dal punto di vista estetico. Niente di più sbagliato! Lavati, vestiti e truccati come se dovessi uscire di casa, la tua produttività ne guadagnerà senza dubbio.

10. Automatizza alcune task
Se ci pensi bene ci sono alcuni compiti che potrebbero essere automatizzati, ad esempio il postare sui social media, pagare le bollette o cose simili, perchè no?

NB: Ci sono portali come IFTTT che ti permettono di automatizzare moltissime cose, prova a dare un’occhiata