5 suggerimenti per migliorare la tua comunicazione con i clienti

3 maggio 2018 Lascia il tuo commento

Quando un designer scopre che su possono chiudere progetti anche in 2 settimane, esplode in una fragorosa risata, ma come è possibile far sì che i propri clienti svolgano i loro “compiti a casa” e restituiscano dei feedback nei tempi prestabiliti?

Tutto dipende dalla comunicazione.

Una comunicazione scarsa, può rovinare le timeline di tutti e le relazioni con i clienti; mentre una buona comunicazione può far procedere il progetto come una macchina ben oliata e può rendere tutti felici (e questo vale non solo per i designers, ma anche per le tutte attività che si basano sui servizi).

Ecco quindi 5 consigli utili per migliorare la comunicazione con i clienti, su tutti i fronti:

1. Date tempo
Se avete dato ai vostri clienti dei “compiti a casa” per poter finire il progetto e avete necessità di una revisione sui contenuti, dovete dare la giusta quantità di tempo.
Ad esempio potete dare loro dei questionari da compilare con un certo anticipo rispetto a quando inizierete a lavorare, in questo modo, voi avrete il tempo per raccimolare le idee a fronte del briefing iniziale e quando sarete entrambi pronti potrete iniziare il lavoro. In oltre stabilite con i clienti delle date entro le quali svolgere un determinato compito, in questo modo non sprecherete tempo in appuntamenti inutili o privi di contenuti sui quali aggiornarvi.

2. Date delle motivazioni
Capita, talvolta, che si sia talmente concentrati su un progetto da dimenticare che il cliente non ha seguito tutto il flusso. Se vogliamo che i nostri clienti ci seguano e rispettino le nostre scelte, devono prima di tutto capirle, ecco dove una buona comunicazione può fare la differenza.
Spesso ciò che a noi sembra molto semplice, è totalmente estraneo ai nostri clienti, per colmare questo gap è necessario accompagnarli attraverso il processo creativo, magari spiegando l’importanza dei compiti assegnati, dei feedback e delle fonti di ispirazione.
Questo non aiuterà semplicemente i clienti a capire meglio, ma anche a prendere più seriamente il nostro lavoro.

3. Fornire degli incentivi
È molto più facile rispettare gli obiettivi quando si è incentivati a farlo.
Ovviamente non è necessario fare dei regali, ma far sentire il cliente curato e preso in considerazione è certamente un grande aiuto, ad esempio: avete disegnato e fatto stampare un notebook personalizzato con il vostro coordinato? Datelo ai vostri clienti più affezionati come promemoria del vostro lavoro, si può trattare di un quaderno, un calendario o un qualsiasi gadget (anche virtuale).
Forse quando manderete loro un’email di promemoria per i materiali da mandarvi, saranno più ben disposti-

4. Create aspettative
Se la comunicazione è assente o povera, tendenzialmente è colpa vostra, non dei clienti, e spesso dipende da una scarsa aspettativa da parte di entrambi.
Mentre fornite le ragioni per una scelta piuttosto che un’altra, impostate dei parametri su ciò che il cliente può aspettarsi e quando. Ricordatevi che ogni cliente potrebbe aver lavorato secondo metodi diversi in base all’esperienza e alla personalità che si sono trovati di fronte, quindi fornire delle timeline e delle date potrebbe indirizzarli meglio.
Una timeline e una lista di passaggi, permette anche di capire che una cosa è già stata fatta e quindi sia voi sia i vostri clienti vi sentirete più gratificati potendo cancellare un punto della lista.

Ad esempio se la raccolta di inspirations è stata approvata, ricordate al vostro cliente che lavorerete sul concept del logo per i prossimi 2-3 giorni e che quindi entro quella tal data riceveranno 3-4 opzioni diverse di logo.
Quando manderete l’email con le opzioni, chiedete al vostro cliente di osservare bene le vostre scelte darvi un feedback completo su cosa piace o meno.

5. Date delle rassicurazioni
Considerate che alcuni clienti potrebbero non aver mai lavorato con voi e con i vostri metodi, e potrebbero sentirsi a disagio sulla visione d’insieme. Quello che per voi è la normalità, potrebbe non esserlo per loro.
Quindi incoraggiateli! Rassicurateli sul fatto che non vi scambierete un milione di email per poi decidere tra 2 concept, accompagnateli lungo il processo ed incoraggiateli a darvi dei riscontri.
E qualora ci fosse del caos nel processo creativo (perchè capita, a volte capita) probabilmente il vostro cliente sarà comunque ben disposto nei vostri confronti, perchè gli avrete dimostrato di essere competenti e disponibili.

La comunicazione con i clienti è una vostra responsabilità.
Seguite gli step necessari per assicurarvi di fornire al cliente la miglio esperienza possibile, fornendo tempo, risposte, incentivi, aspettative ed incoraggiamenti.